Condition Monitoring con analisi vibrazioni e shock pulse

IL DETTAGLIO

#fancy-title-5a0ab33e2687c a{ color: #444444; }
L’analisi delle macchine rotanti assume, in diverse realtà, una importanza fondamentale, in particolare quando la sostituzione di un cuscinetto o di un giunto non possano essere effettuati durante una fermata pianificata ma causino fermi impianto indesiderati.
E’ il caso ad esempio delle cartiere, dei cementifici, delle raffinerie, degli impianti chimici e degli stabilimenti alimentari, ma non solo.

 

Il condition monitoring mediante analisi delle vibrazioni, sia essa semplicemente con l’analisi del valore medio RMS o dello spettro con tecnica FFT, può dare una indicazione dello stato della macchina, sia in modo generale che entrando nei particolari, tanto più in dettaglio quante più sono le informazioni disponibili.

 

L’analisi delle macchine con il metodo Shock Pulse, metodo brevettato da SPM Instrument da svariati decenni, permette di valutare in modo accurato lo stato dei cuscinetti e lo stato di lubrificazione, con accuratezza tanto maggiore quante più informazioni risultano disponibili all’atto dell’acquisizione della misura.

 

L’unione delle due tecniche, Shock Pulse e analisi FFT dello spettro di vibrazione, costituiscono un binomio vincente per la diagnosi dello stato delle macchine (il condition monitoring) e l’adozione precoce di misure per l’ottimizzazione della durata dei componenti e la riduzione dei guasti e dei costi di manutenzione (sia essa manutenzione predittiva o proattiva).

 

Noi di DarkWave Thermo siamo specializzati sia nell’analisi di vibrazione che di Shock Pulse applicate alla manutenzione predittiva secondo le modalità seguenti:
  • definiamo con te le macchine da tenere sotto controllo;
  • individuiamo dei punti di misura ottimali;
  • acquisiamo le informazioni relative a ciascun punto di misura;
  • identifichiamo quale sarà la tecnica ottimale di analisi;
  • definiamo e creiamo il database specifico relativo ai punti di misura identificati;
  • creiamo ronde di controllo definendo assieme a te le frequenze ottimali di ispezione;
  • acquisiamo i dati in campo e li inseriamo nel database;
  • analizziamo lo spettro di vibrazione e di Shock Pulse per ciascun punto di misura e valutiamo lo stato dei componenti;
  • identifichiamo i problemi rilevati, li valutiamo ed indichiamo le contromisure necessarie;
  • realizziamo i report periodici tracciando lo stato degli impianti.

Se desidererai continuare autonomamente la politica di condition monitoring con l’analisi delle macchine mantenendo le stesse modalità e metodi di analisi, DarkWave Thermo ti potrà fornire la strumentazione necessaria, poiché siamo distributori autorizzati di SPM Instrument.

Noi di DarkWave Thermo siamo in grado di affiancarti nell’analisi dei dati fino alla tua completa autonomia nelle attività di monitoraggio della condizione.

QUANDO

#fancy-title-5a0ab33e272a4 a{ color: #444444; }
L’analisi delle vibrazioni e dei cuscinetti volventi con il metodo dello Shock Pulse si esegue con ispezioni periodiche sulle macchine importanti, siano esse macchine rotanti quali motori o pompe, siano macchine complesse quali riduttori o treni di ingranaggi.

 

Effettuiamo le ispezioni con cadenza periodica, in ronde organizzate che i nostri tecnici eseguono sul campo.
In particolare potrai adottare azioni correttive per incrementare la vita residua dei componenti e ridurre i tuoi costi manutentivi e le inefficienze dei reparti produttivi.

COME

#fancy-title-5a0ab33e27663 a{ color: #444444; }
L’analisi viene effettuata con strumenti portatili di analisi delle vibrazioni e di “shock pulse”, dopo aver individuato i punti ideali di misura.
Per ogni punto di misura vengono raccolte le informazioni tecniche specifiche (ad esempio il codice del cuscinetto, il numero di giri, il tipo di lubrificante, ecc.) e realizzato un database completo.
Ad ogni punto verrà assegnato un metodo di analisi ed un criterio di valutazione della criticità.

Related Projects
#contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-button{ border-color:#fff; } #contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea{ color:#fff; } #contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input::-webkit-input-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea::-webkit-input-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input:-moz-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea:-moz-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input::-moz-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea::-moz-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .text-input:-ms-input-placeholder, #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-textarea:-ms-input-placeholder{ color:#fff; } #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-button{ color:#fff !important; } #contact-form-5a0ab33e2f989 .mk-button:hover{ background-color:#fff; color:#333 !important; } #contact-form-5a0ab33e2f989 .captcha-change-image { color:#fff; }
Termografia-impianto-fotovoltaico