Termografia per ricerca infiltrazioni e distacchi in edilizia

La termografia per ricerca di infiltrazioni e distacchi di rivestimenti, se eseguita con le corrette procedure e con termocamere estremamente performanti può essere risolutiva.

IL DETTAGLIO

#fancy-title-59c0f39789b07 a{ color: #444444; }

La termografia per la ricerca di infiltrazioni di acqua, per la diagnosi di umidità di risalita o per valutare i distacchi di intonaco o di piastrelle è una tecnica validissima, se si fanno le indagini nelle giuste condizioni.

Il vantaggio della termografia sta nel fatto che non si deve rompere nulla e che funziona molto bene in tantissime situazioni e con tantissimi tipi di strutture.

Non è ovviamente infallibile, come non lo è una TAC nel campo medico o una qualunque altra analisi non invasiva (e infatti il medico fa spesso fare una biopsia, al malato).

Non credete quindi a chi vi dice che la termografia risolve tutti i problemi ma neanche a chi vi dice che non è la tecnica giusta. E’ semplicemente UNA tecnica ed è quella che noi utilizziamo da sempre con grande percentuale di successo. Ma non è l’unica che usiamo!

Per fare in modo che la termografia sia in grado di dare le risposte giuste, dobbiamo farla quando le condizioni in cui facciamo l’analisi ci permettano di capire le differenze tra le zone “buone” e quelle “cattive”. Soprattutto, le superfici da analizzare dovrebbero essere verificate quando sono asciutte e, meglio, quando si stanno raffreddando: di sera e quando NON piove!

E allora vi chiederete in quali condizioni è il caso di effettuare la termografia della vostra casa o del vostro garage.

Abbiamo deciso di elencarvi le condizioni migliori per fare l’ispezione e le modalità di analisi, in modo che possiate rendervi personalmente conto che non si può fare una termografia di questo tipo in una nebbiosa giornata di Gennaio o sotto un temporale di Aprile.

Se invece anche voi volete dilettarvi di termografia fate tesoro di questi suggerimenti. Di certo non potranno che tornarvi utili.

Analisi di infiltrazioni e altre problematiche correlate alla presenza di umidità:

  • in genere preferiamo fare un primo sopralluogo visivo poco dopo che l’infiltrazione si è manifestata, meglio quando non piove. La termocamera può essere di aiuto per una prima analisi sommaria alla ricerca di segni utili;
  • la termografia vera e propria la facciamo di solito alla sera o di notte dopo una giornata con buon salto termico giorno/notte (cioè con giornata calda e serata fresca), a distanza dalle piogge, con superfici asciutte;
  • nonostante le “leggende”, una sola verifica può non essere sufficiente;
  • a volte possono essere necessarie prove di allagamento, che tuttavia tendiamo a sconsigliare;
  • è fondamentale che le informazioni disponibili siano le più complete possibili, poiché facciamo una indagine non invasiva e quindi basiamo le nostre conclusioni anche sulle informazioni che ci darete.

Analisi di distacchi di piastrelle o intonaci (ad esempio una facciata rivestita in clinker):

  • scegliamo una giornata prima della quale non c’è stata nebbia o piogge per almeno 24 ore;
  • sfruttando la luce diretta del Sole ed il riscaldamento/raffreddamento naturale delle strutture (ciclo giorno/notte) non serve che il riscaldamento funzioni;
  • è meglio che il vento sia assente o inferiore ai 3 m/s;
  • le superfici che analizziamo dovrebbero poter essere ben soleggiate poiché l’analisi si svolge durante tutto il giorno, per coprire tutte le facciate del palazzo (se richiesto);
  • il cielo dovrebbe essere quanto più possibile sereno
  • a volte, ma non sempre, il semplice riscaldamento dell’aria, specialmente per le facciate in ombra o verso Nord, può essere sufficiente ad evidenziare i punti critici;
  • a volte serve una seconda ispezione in condizioni di rilascio termico, cioè quando i muri si raffreddano

Analisi di perdite da tubazioni e/o da impianti:

  • gli impianti di riscaldamento e le tubazioni di mandata si iniziano a verificare ad impianto spento o non funzionante;
  • le fasi di riscaldamento/raffreddamento devono essere presenziate mediante termocamera (quindi ci dovrete sopportare);
  • per le tubazioni di scarico di solito dobbiamo fare prove di  “utilizzo”. E’ quindi richiesta la disponibilità di acqua…tanta.

Per tutti gli altri casi dobbiamo vedere insieme se la cosa si può fare con la termografia o con qualche altro metodo.

Saremo noi i primi a consigliarvi tecniche differenti qualora ci rendessimo conto che la termografia non è il metodo diagnostico ideale.

QUANDO

#fancy-title-59c0f3978a227 a{ color: #444444; }

Tipicamente la termografia per la ricerca di infiltrazioni si utilizza con successo se abbiamo a che fare con materiali edili tradizionali, quindi terrazze pavimentate, pareti intonacate o rivestimenti vari, solai e coperture.

E’ invece una tecnica che ha dei limiti quando abbiamo a che fare con giardini pensili o architetture complesse dove spesso dobbiamo usare anche altre tecniche, come i gas traccianti o sistemi a differenza di potenziale. Spesso usiamo anche la videoispezione, in accoppiata.

Inoltre, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la termografia per la ricerca di infiltrazioni si effettua sempre quando non piove!

COME

#fancy-title-59c0f3978a520 a{ color: #444444; }

In genere l’analisi termografica delle infiltrazioni e dei distacchi si effettua sfruttando il riscaldamento dato dalla luce del Sole e il raffreddamento quando il Sole va via, per sfruttare la differente capacità termica volumetrica dei materiali asciutti rispetto a quelli umidi. In pratica le zone bagnate si scaldano e si raffreddano più lentamente delle zone asciutte. Le piastrelle o gli intonaci staccati fanno esattamente il contrario.

Si sfrutta anche il raffreddamento localizzato determinato dalla umidità che evapora.

Scegliamo quindi quasi sempre giornate soleggiate con buon salto termico tra giorno e notte, quindi spesso facciamo le ispezioni alla sera o di notte. Per i distacchi interveniamo invece di giorno, quando picchia il Sole.

In ogni caso facciamo sempre un sopralluogo conoscitivo, prima di prendere il lavoro.

Related Projects
#contact-form-59c0f39792497 .text-input, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea, #contact-form-59c0f39792497 .mk-button{ border-color:#fff; } #contact-form-59c0f39792497 .text-input, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea{ color:#fff; } #contact-form-59c0f39792497 .text-input::-webkit-input-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea::-webkit-input-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .text-input:-moz-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea:-moz-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .text-input::-moz-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea::-moz-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .text-input:-ms-input-placeholder, #contact-form-59c0f39792497 .mk-textarea:-ms-input-placeholder{ color:#fff; } #contact-form-59c0f39792497 .mk-button{ color:#fff !important; } #contact-form-59c0f39792497 .mk-button:hover{ background-color:#fff; color:#333 !important; } #contact-form-59c0f39792497 .captcha-change-image { color:#fff; }
Sistema-blower-door-installatoLogo-IR-Sym