[mc4wp_form id="5"]

BC200 – BearingChecker 2018: il condition monitoring facile da SPM Instrument

2 m read

Il nuovo BC200 BearingChecker per il Condition Monitoring semplice: la tradizione si rinnova.

 

Un bravo meccanico capisce subito se un cuscinetto inizia ad avere problemi: prende il cacciavite, lo punta sul supporto e lo usa per ascoltare.

Ha sempre funzionato così perché funziona.

Sta ascoltando onde di pressione create dal cuscinetto che si propagano nel supporto, ultrasuoni, che SPM Instrument tanti anni fa ha battezzato “Impulsi di Shock”.

Il metodo Shock Pulse, fino dalla sua prima versione ormai 50 anni fa, ha rappresentato il metodo più semplice ed affidabile per il controllo dei cuscinetti volventi e della lubrificazione.

Perché il controllo viene fatto in modo semplice ed efficace.

Basta dargli il numero di giri ed il diametro del cuscinetto, anche approssimato, e lo strumento sarà in grado di dirvi come sta il vostro cuscinetto.

  • Verde: buono e ben lubrificato
  • Giallo: meno buono o poco lubrificato
  • Rosso: attenzione!

E’ comodo, vero?

Oggi, dopo 50 anni di funzionamento eccezionale, il BearingChecker si presenta in veste totalmente rinnovata.

BC200: il BearingChecker si reinventa.

 

Il sistema legge e valuta gli impulsi di Shock. 

 

Scarsa lubrificazione, danneggiamento, cavitazione (ma non solo) generano onde di pressione all’interno del materiale.

Sono fondamentalmente ultrasuoni, che SPM Instrument ha appunto battezzato Shock Pulse.

Grazie ad un algoritmo proprietario, lo strumento prevede quale sia il valore di questi impulsi per un cuscinetto “buono” e li confronta con quelli rilevati in campo.

Ci saranno impulsi “di fondo” e impulsi “di picco”

  • gli impulsi “di fondo” ci forniscono la condizione di funzionamento e di lubrificazione del cuscinetto;
  • gli impulsi “di picco” ci forniscono la situazione del danneggiamento del cuscinetto.

Finché il cuscinetto lavora bene tutti i dati saranno nel “verde”.

Quando, nonostante tutto, i dati saranno nel “giallo” e non riusciremo più a farli calare, neanche migliorando la lubrificazione, avremo raggiunto il 70% circa della vita utile del nostro cuscinetto.

Potremo allora pianificare la sua sostituzione senza ansia di un guasto improvviso.

Comodo, vero?

Ah, dimenticavo…il BearingCkecher si può usare benissimo anche per controllare se abbiamo lubrificato bene il cuscinetto, sia con i valori numerici che con la funzione di ascolto!

 

Il nuovo BearingChecker è più potente, maneggevole e robusto. 

 

La nuova forma ed i materiali gli conferiscono maggiore maneggevolezza e robustezza.

Il display più grande ne agevola l’uso anche in zone buie e allontana la possibilità di errore nella lettura dei dati.

I menù sono sempre ad icone, per permetterne un uso facile ed intuitivo senza bisogno di guardare il manuale.

Le funzioni di memorizzazione dei dati sono state ampliate.

Ed è sempre possibile utilizzare il BC200 come stetoscopio elettronico, per “sentire” il cuscinetto.

Il BC200 è disponibile sia con sonda integrata che con sonda esterna ed è fornito con cuffie professionali per ascoltare meglio.

Ovviamente è IP65 ed a breve arriverà anche la versione ATEX.

 

Per saperne di più guarda qui: www.bearingchecker.com

Per il tuo acquisto, non esitare ad interpellarci.

 

Share this article